carlo prati

求而往,明也。

In SCRITTI on 19 ottobre 2009 at 10:37 am

ching‘Going forward after such a search (for a helper)’ shows intelligence.

ricerca di aiuto, lunga ricerca di aiuto che rivela intelligenza
ora in attesa che la mela caschi dal ramo e che il flusso arrida,

Amicizia e amore. Roma. Autobiografia. Anni. La situazione e quella espressa dal segno, dal rannuvolarsi del cielo e dall’approssimarsi del temporale.

Un esplosione che arriva e che avrà benefiche conseguenze.
Per tutti.

Lasciando che lo sguardo si muova a partire dalla visione a mappa di un brano di città diviso tra un austera architettura di fine ottocento, fatta per blocchi ma anche per villini:  per edifici in cui anche da qui da questa vista zenithale e verso il basso si può intendere e percepire il carattere intimo e familiare che emana dalle tegole ordinate di abbaini e tetti in stile eclettico, odore di pietanze e profumo di legna selvatica che arde nelle fredde notti di Dicembre, quando le grandi famiglie del quartiere Trieste e Salario, – famiglie che negli anni più crudi e violenti del 900 erano anche di gerarchi e aristocratici conservatori – si riunivano per il natale consumando pasti abbondanti e critiche conflittualità economiche.

Non solo villini intercetterebbe questo sguardo in picchiata, ma anche grossi blocchi della fine dell’800, blocchi assiepati intorno ai grandi ministeri appena costruiti, oppure alle fabbriche appena fuori le mura, fabbriche enormi articolate tra corti e padiglioni, interi brani di città in evoluzione e con esse una popolazione di operai e piccoli dirigenti a stretto contatto, Roma futura, in mutamento.

Si immagini che lo sguardo stia approssimando proprio ad uno di questi edifici, stringendo il fuoco visivo verso la finestra di un appartamento all’ultimo piano, una finestra da cui lo sguardo vede oggi quel che forse vide già – nel lontano 1890 – , quand’anche i primi occupanti di questi stabili della Roma nord, erano famiglie e coppie appena formatesi magari di ragazzi del sud della penisola, emigrati in cerca di lavoro tra le scartoffie dei Ministeri, o tra le  miscele di luppolo e  malto raccolte nelle ampie cisterne della fabbrica di birra.

Ora, nella stanza sostano sdraiati su di un ampio tappeto del marocco, due giovani uomini che sereni osservano il centro dello spazio che traguardano. In quel centro, che ora lo sguardo intende non essere un centro unicamente geometrico ovvero definito da un punto, che lo sguardo intende cioè non corrispondere alle allucinate gerarchie di  Flatlandia ma bensì ad un allineamento di coraggio e gentilezza, convergenti entrambi nella forma di due bambine di sette anni suppergiù.

Due bambine per molti versi simili perchè parte di un segmento temporale ora attivo ed in profonda condivisione di stimoli e aspettative. Due cuori che battono e che sono protetti dai corpi più ampi dei loro padri che le assistono ed osservano mentre per le prime volte si concedono al piacere psicologico del gioco da tavolo, gioco di strategie e sottigliezze.  Tutto questo accade nell’istante domenicale che in modo stereometrico – come sottinteso –  aderisce ad altre milioni di domeniche trascorse in questa parte di Roma, tra cuori e sospiri, tra pastarelle e elettrodomestici, tra tradimenti e gelosie, tra rosolio e zabov, tra genitori e figli assenti o messaggiati. Tutto ha già preso vita milioni di volte ripetendosi, in questa stessa ora che è dunque un ora eterna in cui la luce del presera romano si lascia dissolvere nelle lampade a petrolio o nelle lampadine a basso contenuto energetico – figlie e  padri che trovano comunanza.

Amici che condividono e sperimentano nuovi modi dell’esistenza, che sono modi mobili e coinvolgenti che delineano un esistenza più difficile ed impegnativa. Un esistenza emotiva e tonante in cui sono in atto forti energie che si compenetrano e avvinghiano. Emozioni e rabbia, sensualità e sofferenza, stanchezza e desiderio di fuga che convivono nella scelta di costruire e far germinare

Come indica l’esagramma Tun

屯,剛柔始交而難生,動乎險中,大亨貞。雷雨之動滿盈,天造草昧,宜建侯而不寧。
la linea forte  (Qian) e quella debole  (Kun) collimano creando instabilità. Il movimento nel pieno del pericolo fa crescere grande progresso e successo attraverso la coltivazione della fermezza e della stabilità’. Nell’azione di tuono e pioggia (simboli di  Kan e  Zhen), tutto (in cielo e terra )  è compiuto

Ma appunto, la condizione che questi esseri vivono, questi padri e queste madri ed anche queste creature che sono figli e figlie, è una condizione di cambiamento di mutevolezza costante, che affronta anche momenti di irregolarità ed oscurità. vivere. incanto e dislocazione

屯:元亨,利貞,勿用有攸往,利建律侯。
Tun indica che ci sarà grande progresso e successo e proficuo sarà essere stabili e giusti. (ma) ogni movimento in avanti non deve essere  (con leggerezza) intrapreso.

Allo stereo mentre le pilette di Forza 4 si impilano e succedono con entusiasmo e regolarità suona un disco che raccoglie un ritmo sincopato ed in levare. La memoria del padre è sollecitata da queste mirabile architettura fatte di sampler e loop vivacissimi ma al tempo stesso arricchita di sonorità suadenti e morbide. Lo sguardo ora si proietta verso l’interno del padre, nelle sue sinapsi lubrificate dal pulsare cardiaco e mentale: un batter di ciglia ed una bolla di pensiero emerge, il ricordo di una serata al Circolo degli artisti, “speed” o forse quel entusiastico primo ascolto radiofonico di Goldie. Chissà ma la sostanza di questo ricordo lo riporta a Radio Città Futura, lo riporta dunque all’Esquilino a Via principe amedeo, lo riporta al 1995 al 1996 lo riporta di nuovo per mezzo di una circonvoluzione acrobatica agli esami di Progettazione, alle nottate ed ai pomeriggi in quella stessa casa, dove vergava fogli di canary paper di grafite in 2H o HB.
Una rivoluzione musicale che coincise con un momento interiormente ripagante dell’esistenza, un momento di raccoglimento ed evoluzione.
La Jungle il drum’n bass di Photek, di Roni Size, di Dillinja, di Fabio, di LTJ Bukem, Photek
Wow….

come sempre: propizio è attraversare la grande acqua

(continua)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: