carlo prati

The QOS chronicle #5

In RICERCA on 6 settembre 2011 at 1:45 pm


Mistero rivoluzionario

“A loro, soltanto a loro e al futuro delle loro avventurose e allegre fatiche ideologiche va il mio pensiero, il mio cuore e la mia fantasia oggi, sulla via del ritorno verso un paese che ebbe e non ha più alcuna cultura nazional-popolare. Già li immagino salire a cavalcioni dei jumbo negli aeroporti e scrivere su quelle pance argentee il loro mistero rivoluzionario, così da poter vedere il loro “nome che passa” nei cieli del mondo”
Goffredo Parise, “La nuova cultura popolare americana”, 1972

The QOS Keywords laundry #5

Anonimato
dissenso e autonomia, visione anarchica di un mondo immaginifico putrescente perlopiù assuefatto a visioni seducenti di botulino e silicone, codici narrativi semplificanti e modesti che imperversano in uno scenario sempre più ossessionante. L’anonimato come unica alternativa alla corrosione del conforme. Anonimato come rifiuto consapevole di stili di vita e di pensiero globali che tendono a annientare pluralità e diversità operanti

Site specific Art
l’estetica del luogo condiziona l’azione etica: la street art è arte popolare aperta che nella sua codificazione spaziale è al contempo sensuale e politica. Isolare l’opera dal suo contesto è annichilirne contenuto e valore. Non si può. Dunque in questa declinazione dell’Outer-Art©  tra oggetto (l’opera) e soggetto (osservatore) si installa un terzo elemento determinante che è il luogo, il suo essere essenza percettiva duplice, antropologica e architettonica.

The Stencil Artist
“Exit Through The Gift Shop” stikers, stencil, posters, un intero tools da guerriglia per la nuova arte. Superfici murarie, billboards, rottami, segnali, spazi residuali, treni. Obey, Invaders, Banksy, Blu, lucamaleonte, hogre….schiere di coraggiosi rivoluzionari del segno che attivano le sinapsi atrofizzate della massa semovente. Esistenze richiamate al risveglio dalla pigrizia atavica della società post ideologica, risveglio dalla ipnosi aliena come in “They live”.

Anti Subliminale
Lo stencil artist è colui che forgia le nuove lenti, quelle che permettono di vedere l’alieno attraverso il volto della modella di alto bordo, ultravista che osserva ai raggi X aldilà di quell’immagine accattivante del nuovo modello di SUV che ti farà più coraggioso, più aggressivo. Il contenuto reale è dichiarato attraverso il potere derisorio dell’ironia, della satira del non-sense, il contenuto reale è “obey” obbedisci. Messaggio Subliminale. Street art è arte dello Stop-making sense, arte Anti-Subliminale.

Wild Style
lo stile personale, tecnica e concetto, sperimentare oltre il virtuosismo, cercare senso nel caso. Ordine è assetto razionale, schematico, distinguibile, settoriale. Anti-creativo, perchè creativo è nuovo, dunque non sperimentato. Nuove modalità consapevoli di osservazione. Analisi del guardato per forme o per concetti. Consapevolezza. Rappresentazione come simbolo e metafora associativa. Riconfigurazione sperimentale del Ninja creativo. Lavatrice concettuale che scatena il caos e introduce il caso che produce nuovo senso e nuove modalità di comunicazione.

Pensiero Laterale
Il pensiero verticale deve essere rigido, e implicare una logica sequenziale. Non risulta dunque utile e funzionale allo sviluppo creativo, all’evoluzione di una struttura artistica originale. Pensiero laterale è moltiplicazione del punto di osservazione, permette di guardare al problema – allo sviluppo di una linguaggio espressivo – in modo caleidoscopico destinando uguale attenzione al particolare o agli spunti e intuizioni fuori dalla catena logica. Questo l’approccio proposto dallo psicologo maltese Edward De Bono, questa l’arma segreta e letale tra le mani di Hogreman.

Guerrilla Marketing
Spaccio di finte notizie, kook artagency, psycolab, trash pro-toto, The Cramps, rock’n rolla, Fellini Federico, Roma, God-zilla, Godzilla is my lord. Romanzo criminale, teatro di strada, sistema alternativo. Un conflitto che per paradosso si fa salvifico, un esorcismo-guerriglia che armonizza contraddizioni e compromessi in atto, nella società, nelle sue modalità di relazione e comunicazione. Atto liberatorio e iconico, nuove sinopie di una metropoli in costante mutamento.

The HOGRE / QOS lecture it’s available online

Pt.1

Pt.2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: