carlo prati

Archive for giugno 2012|Monthly archive page

F.A.R.© / postcards 18

In ARTE on 29 giugno 2012 at 2:09 pm

F.A.R.© Free Art Rome è coniato con questa postcards ed è un omaggio in primis al movimento della street e stencil art romana, sono riconoscibili infatti alcuni lavori di Lucamaleonte, Hogre, J.B. Rock, Diamond e Sten+Lex e Omino71 su tutti l’archetipo-feticcio di Stefano Tamburini e Tanino Liberatore / RanXerox il coatto sintetico. Attualmente sono le esperienze di Space Metropoliz e del MAAM Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz_città meticcia alle quali si riguarda come aderenti a una condizione etica e consapevole della promozione culturale italiana. Inserisco questo link per maggiori info sul progetto. Risulta in questo caso non casuale la scelta di operare un inversione di scenario sulla base di una recente spettacolare realizzazione il MAXXI di Roma di Zaha Hadid, museo di grande prestigio recentemente oggetto di critiche e notizie relative alla carenza di fondi e alle criticità economiche che una struttura di questa “stazza” richiede.

QOS Episode IV° / Giorgio de Finis / 11 Giugno

In RICERCA on 22 giugno 2012 at 10:53 am

La lecture anthropos.media.photo ha portato il pubblico di QOS oltre il limite della semplice osservazione: Giorgio de Finis è il “regista” dei suoi lavori, veri e propri “contro-dispositivi”, costruiti per provocare e sperimentare insieme modalità alternative di condivisione e convivenza. Un esempio è il progetto proteiforme Space Metropoliz, opera cinematografica “aperta” che a partire dalla rilettura del “Voyages dans la lune” di Méliés, che documenta sul campo la nascita del MAAM il Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz_città meticcia. Ancora una volta QOS si conferma punto di osservazione autorevole e preferenziale dal quale iniziare il viaggio attraverso i territori contemporanei della creatività e della cultura.

Conferenza: anthropos.media.photo
Varcare i confini disciplinari e identitari alla ricerca delle risposte (e delle domande) che il contemporaneo pone, indossando gli abiti dello scienziato come quelli dell’artista, per parlare con la ragione al cuore. Questo è, in sintesi, Giorgio de Finis, il prossimo ospite di QOS Quasar Outer Space, che cambia con sempre maggiore disinvoltura il proprio passaporto, avvalendosi di tutti gli strumenti a disposizione – la scrittura, il video, la fotografia, l’arte, il design – certo ormai che non ne sceglierà mai uno. L’habitat urbano, da oltre dieci anni, è il suo terreno d’indagine: la metà della popolazione mondiale vive oggi in città, una rivoluzione “antropologica” spesso sottovalutata. Tra i temi investigati quello dell’emergenza abitativa, un lungo viaggio che da Mumbai lo riporta a esplorare le forme mutevoli degli insediamenti spontanei di casa nostra.

Leggi il seguito di questo post »