carlo prati

Posts Tagged ‘Illustrazione’

Brainframes Roma

In ARTE, SCRITTI on 20 giugno 2016 at 11:49 am

DE-FINIS-Rome-Nome-di-città-plurale-

Brainframes Roma
di Carlo Prati
L’ex capo della Protezione Civile del governo Pieraccioni fu eletto sindaco grazie a “Marchette rosse” lo scandalo che annientò definitivamente l’intero gruppo dirigente del PD romano e dei suoi candidati alle amministrative 2016. Grazie al tam-tam quotidiano di free press e telegiornali, la Loggia P38 riuscì a sbaragliare il campo da ogni avversario politico e a spianare la strada verso il Campidoglio a Guido Bertoldino, detto anche “Mr. Centro Massaggi” dalla sua ben nota passione per i trattamenti delle beauty farm di Via Salaria. Principiò per la città eterna una nuova stagione di degrado e corruzione, ancora più violenta di quella subita sotto il governatorato del Sindaco Alemannocrazy, il braccio politico del “Nero”, il terribile boss cecato di Underworld Magliana.
La prima mossa di Bertoldino fu uno shock: la demolizione di Ponte Sant’Angelo come atto preventivo in caso di alluvioni del Tevere. Rimanemmo increduli ed esterrefatti difronte a tanta protervia e insensatezza.
La mia mente ritornava in automatico a quel tempo oscuro che tutti pensavamo di esserci lasciato definitivamente alle spalle.
Come la notte della Prima Piena, quando…

booklook2

“Intorno alle 23.00 del 12 Dicembre il fiume esondò all’altezza di Ponte Milvio. L’ondata fu impossibile da arginare. A nulla valsero le precauzioni prese dalla protezione civile: muraglie posticcie di sacchi di sabbia, truppe d’assalto dispiegate su ordine del Ministro della Guerra La Russa, le Beate del Calendario dell’On. Carfagna pronte ad aprire le porte dei loro decolleté sili-conici. E nulla poterono tantomeno gli innumerevoli presidi degli Arditi dislocati su ordine del primo cittadino da ponte Milvio a ponte Marconi. La compostezza statuaria delle sentinelle del Cannone Eterno appartenenti al nucleo Alemannocrazy furono travolte per prime, in blocco, sul ponte in cui i seguaci del Moccia si incatenano davanti alle telecamere del Grande Fratello. La cupola del Pantheon, Sant’Ivo, la Piramide, il Colosseo, in un sol colpo furono figure piene, meravigliose ed estatiche. La città fu eterna e metafisica. Dall’acqua spuntavano modelli irraggiungibili di supremazia e compiutezza. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

when Alienlog was a Graforibelle

In ARTE on 19 settembre 2014 at 2:00 pm

Il 26 del corrente mese si inaugura una mostra imperdibile (almeno per me) l’antologica del ns gruppo di sobillatori disegnanti che nel 1990 ha tenuto acceso e alimentato il sacro fuoco della protesta non violenta: the one & only : les graforebels!!!! Bindi/Barbanente/Guerra/ Grossi/Prati. Oltre alla fondamentale reunion e all’occasione che si offre agli innumerevoli fans sparsi in tutto l’universo alla Casa della Memoria saranno esposte vignette storiche e inediti d’autore.

10613141_1481802798740331_1494938346090069933_n

La mostra SONO UN GRAFORIBELLE MAMMA, alla Casa della Memoria e della Storia dal 26 settembre al 7 novembre 2014, riapre gli archivi segreti de i Graforibelli, evidenziando in una raccolta di un centinaio di vignette le aree tematiche di questa produzione: il rapporto verso l’interno del movimento,il rapporto con la politica,il rapporto con le strutture del potere universitarie,il rapporto con la città.Le vignette originali di Andrea Guerra, Carlo Barbanente, Carlo Prati, Roberto Grossi e Valerio Bindi sono esposte per la prima volta a venticinque anni di distanza. Le vignette partivano a raffica, riprodotte dai toner esausti delle facoltà o stampate a bassa risoluzione dalle vecchie e ombrose macchine dei fax. Sono state un potente fenomeno virale che ha veicolato i temi del movimento e i suoi linguaggi e sono state riprese in tempo reale dai principali media, costruendo un vero e proprio canale politico e indipendente di comunicazione. È un fatto nuovo e importante: la produzione dicultura della Pantera (video/scrittura/disegno) e tutto il lavoro fatto sullacomunicazione e il linguaggio diventano non una espressione “organica” dicontenuti politici tradotti in altre forme, ma proprio un lavoro indipendente creativo (e antagonista) che esprime in sé il movimento.
Leggi il seguito di questo post »

Hommage to Mc ADAM YAUCH R.I.P.

In ARTE on 4 giugno 2013 at 12:39 pm

Immagine
Qualche domenica fà stavo disegnando ascoltando alla radio Troppo avanti il programma di Piotta, e lasciandomi cullare dalle suggestioni dalle selezioni sono stato colpito da una notizia che mi ha addolorato, la morte di Adam Yauch AKA MCA degli amati Bestie’s.

Il disegno è dunque un omaggio alla sua memoria e al lascito affettivo di un periodo di vita che mi lascio alle spalle, mentre tutto è incessantemente nuovo

http://en.wikipedia.org/wiki/Adam_Yauch

Build Magazine Illustrations / III – IV 2013

In ARTE on 6 maggio 2013 at 1:36 pm

build

Prosegue l’attività di “vignettista” per il mensile Build Magazine allegato a Edilizia e Territorio Sole 24 Ore e  diretto da Ginevra Sotirovic  con il coordinamento editoriale di Giuseppe Nannerini.


Numero 9  Marzo  2013 ” Rivoluzione Green” Verso un modello di sviluppo sostenibile per favorire la crescita e guardare al futuro.

buildmag-9-greencities-
Numero 10 Aprile 2013 ” Una Repubblica fondata sul lavoro?” La crisi non diventi il pretesto per violare concorrenza e tutela dei diritti umani.

Buildmagazine_04_2013

Build Magazine Illustrations / I – II 2013

In ARTE on 7 marzo 2013 at 12:02 pm


Numero 8 Febbraio 2013 ” L’Italia che vince all’estero” Mentre il mercato interno strangola le imprese, all’estero grandi risultati per le imprese italiane.
Buildmag_02_2013

Numero 7 Gennaio 2012 ” 2013 l’anno della svolta” Un piano per rilanciare il paese: le proposte dell’Ance per la ripresa
buildmag_01_2013